Premesse

HTC One è uno smartphone lanciato sul mercato nel primo trimestre del 2013.
Nato come diretto concorrente di Samsung Galaxy S4 si affaccia sul mercato con una innovativa scocca in alluminio, uno schermo Full HD, Snapdragon 600, 2Gb di ram, doppi speaker frontali “BeatsAudio” sviluppati da Beats by Dr Dre, all’epoca di proprietà di HTC, una rinnovata Sense UI basata su Android Jelly Bean 4.3 e una fotocamera da “ben” 4 UltraPixel.

La mia esperienza

Escludendo la fotocamera siamo davanti ad un vero top di gamma per quanto riguarda il panorama smartphone del 2010.

Nello specifico la fotocamera è stato un vero tasto dolente, sulla carta doveva essere qualcosa di innovativo, 4 Ultrapixel, in pratica un sensore da 4 megapixel da 2.0 µm e un sensore da 1/3′, in pratica, specialmente in condizioni di scarsa luminosità le foto erano estremamente rumorose e con glitch e aloni viola o verdi ai margini dell’immagine.

Passano i mesi e gli aggiornamenti che avrebbero dovuto correggere la fotocamera ma nulla, tutto fermo, ormai disperato dalla qualità delle foto decido di inviarlo in riparazione dove sostituiscono il sensore e finalmente inizia a scattare foto decenti.

Hardware

Ad oggi il dispositivo porta i segni del tempo, soprattutto dopo esser stato utilizzato da mio padre per qualche mese, sul retro l’alluminio presenta graffi e ammaccature dovute all’uso quotidiano, il middle-frame in plastica bianca presenta numerose crepe, specialmente sugli angoli del dispositivo ed il connettore micro-usb è leggermente sollevato, probabilmente l’intera scocca si è piegata in tasca, cosa che si evince osservando gli speaker frontali leggermente sollevati al centro.

Software

Android si è aggiornato alla versione Lollipop 5.0.1 con Sense 6, alcune app dell’ecosistema HTC sono state sostituite da quelle della suite Google o con app di terze parti, spesso di infima qualità come l’aggregatore di notizie News Republic o addirittura disattivate come lo store dei temi.

Purtroppo la versione internazionale, a differenza di HTC One GPE (Google Phone Edition) conosciuta anche come Nexus Edition, non ha ricevuto la versione 5.1 di Android, ma forse è solo un bene.

Per quanto riguarda le prestazioni lo Snapdragon 600 ed i 2GB di RAM iniziano ad accusare gli anni sotto il peso e la voracità di risorse delle app aggiornate, nella mia esperienza personale ho notato un drastico calo delle prestazioni e della battery life, soprattutto con app pesanti quali WhatsApp, Facebook o Instagram, perdite di segnale, lag e blocchi accompagnati da riavvii improvvisi e seguiti da una fase di boot di diversi minuti.

La situazione è migliorata dopo un ripristino di fabbrica ma niente di impressionante, ho installato custom rom basate sulla stock come la Android Revolution HD o la MaximusHD  ma la situazione non migliora, anzi, peggiora!

Decido così di flashare una rom basata su AOSP o CyanogenMod/LineageOS, inizio la ricerca sul forum di XDA Developers ma purtroppo non trovo link attivi a rom Lollipop, cercando mi imbatto addirittura in una rom basata su Android Oreo 8.1 ma alla fine la scelta ricade su XenonHD basata su Android 7.1.

Che dire? un cambiamento come dal giorno alla notte, la situazione migliora decisamente sia dal punto di vista delle prestazioni che dal punto di vista della batteria rendendolo nuovamente adatto ad un utilizzo quotidiano. 

Conclusioni

Il tempo scorre tiranno, inesorabile, alcuni dispositivi invecchiano meglio, altri no, HTC One ne porta i segni, soprattutto a livello di batteria, fotocamera e software ma grazie alla custom rom XenonHD può essere ancora utilizzato come muletto o come nel mio caso per uso quotidiano dato che da un paio di mesi è passato da essere muletto del muletto a smartphone principale.

Cosa mi aspetto da HTC per il futuro? Sinceramente non ho grossa fiducia, credo che i tempi d’oro per questa società siano finiti e le continue perdite non fanno ben sperare, personalmente dopo la breve e pessima esperienza con U11+ non credo che acquisterò più prodotti HTC.

Lascia un commento

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: